SERIE A DOPO 8 ANNI!

Prati raccoglie la rimbalzante, lancia in prima…..

Finisce così un weekend interminabile con la tanto cercata vittoria che ha permesso all’Ecotherm di centrare il primo obiettivo della stagione, ovvero la promozione in serie A che all’ombra del cidneo mancava dal lontano 2006.

Forse appagati dal weekend precedente e arrivati in terra siciliana con la convinzione di aver vita facile, i bresciani si sono trovati difronte una squadra totalmente diversa da quella affrontata nelle due partite casalinghe galvanizzata dal tifo, spesso irrispettoso e non degno di un incontro di baseball, dei tifosi di casa giunti numerosi per sostenere i propri beniamini.
Gara 3, ovvero la gara del sabato pomeriggio, risulterà essere, a fine serie, quella più entusiasmante ed avvincente sia sotto l’aspetto tecnico che del risultato finale. Finisce infatti 5-4 per i padroni di casa che sono riusciti a capitalizzare al meglio gli errori commessi dai ragazzi bianco blu.
Archiviata gara 3 l’indomani le due compagini si trovano per gara 4 ed ancora una volta ad avere la meglio sono i siciliani con il netto punteggio di 15-7. 
Nella quarta e quinta ripresa gli etnei, complici alcuni errori della difesa bresciana e un calo dei lanciatori, riescono a segnare tutti e quindici i punti dell’incontro riuscendo a pareggiare una serie che fino a quel momento era stata in mano all’Ecotherm.
Nonostante le due sconfitte i ragazzi di coach Gorrin riescono a recuperare energia, forza e grinta che permettono di concentrarsi al meglio per affrontare l’ultima decisiva sfida dell’anno.
La palla del partente viene affidata al veterano sempreverde Corba che nelle occasioni importanti non manca mai l’appuntamento.
Ecotherm parte subito forte sin dalla prima ripresa riuscendo a segnare un punto, nella seconda a segnarne un altro ma è al quarto inning l’allungo decisivo.
I bianco blu riescono a cogliere uno dei rari cali del lanciatore avversario e così, complice due colpiti, una base ball e due valide, segnano ben quattro punti fondamentali per l’esito finale dell’incontro. 
Corba intanto continua a giocare la sua partita calmo e rilassato ma al tempo stesso cinico come se in palio non ci fosse la promozione.
Gli out scivolano via, le riprese passano maturando così negli animi e nei cuori dei giovani ragazzi bresciani la convinzione di poter coronare quel sogno lungo ben 9 mesi iniziato in una palestra e conclusosi sul diamante di Paternò.
Finalmente arriva il 27esimo out e la festa può avere inizio!
Un urlo liberatorio si leva dal Warriors field ed è quello dei bianco blu che sfogano la tensione accumulata nel weekend con un abbraccio collettivo che sancisce la fine di un capitolo e l’inizio di uno nuovo dal titolo Serie A.
Ora l’obiettivo è la Coppa Italia che verrà disputata a Firenze il 4 ottobre.
L’Ecotherm sarà opposta a Redipuglia, anch’essa neopromossa in Serie A, per l’accesso in finale che consegnerà, sempre nella giornata di sabato, la coppa nazionale.
Un doveroso ringraziamento va a tutti i tifosi che ci hanno supportato lungo il nostro splendido cammino, ai dirigenti che hanno coordinato al meglio la macchina CUS Brescia, ai coach Gorrin e Corba che hanno gestito al meglio gli atleti ed infine ai ragazzi stessi che nonostante la giovane età sono riusciti a centrare un obiettivo storico.
Per concludere mi sembra doveroso spendere due parole per un atleta bresciano, Hernan Parrotta, alla sua ultima stagione prima di appendere guanto e mazza al chiodo.
Hernan è giunto a Brescia nella stagione 2005, quella della promozione in A, come, apparentemente, uno dei tanti oriundi ma ci si sbagliava. 
Ragazzo dal cuore d’oro, sempre disponibile e grande condottiero dall’animo irascibile, ha dovuto attraversare periodi difficili nella sua carriera bresciana complici due gravi infortuni ma ne è sempre uscito vincitore, vincitore come nella sua ultima partita, come aveva chiesto ai suoi compagni di regalargli un’ultima gioia prima del ritiro.
Hernan oramai è uno di noi, un argentino che parla il dialetto bresciano e quindi non possiamo fare altro che dirti GRAZIE, grazie per tutto quello che ci hai dato.
Detto questo, sempre e solo FORZA BRESCIA!

Matteo Galli
Ufficio Stampa