C.N.U.: 11 medaglie!

Si è conclusa domenica 25 maggio la 68° edizione dei Campionati Nazionali Universitari a Milano con grandi soddisfazioni per il Cus Brescia, soprattutto grazie alle due medaglie d’oro ottenute nel lancio del disco con Natalina Capoferri e nel Karate con Chiara Soldi.

La prima gara si è svolta venerdì 16 maggio, dopo la cerimonia di apertura dei Campionati che ha avuto luogo nella prestigiosa Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano e che ha dato inizio alle competizioni. Ottimo inizio per il Cus Brescia, che ha conquistato, al campo del Trap Concaverde a Lonato del Garda, il bronzo nella gara di Fossa Olimpica, specialità del tiro a volo, grazie ad Alessandro Rubinelli che si è aggiudicato il terzo posto individualecon una finale quasi perfetta. Nella classifica a squadre CUS Brescia è al terzo posto, avendo mancato il secondo per un solo piattello, ottenuto grazie alle prestazioni di Rubinelli, Matteo Grande e Mario Corniani. Grande soddisfazione anche per Alessandro Noci e Angelo Danesi, della categoria amatori, che, pur avendo iniziato a sparare da meno di un mese, hanno raggiunto risultati inaspettati nella disciplina Trap Americano.

Il secondo giorno i nostri atleti erano impegnati nel judo; nella categoria 60 kg Cristian Corsini ha ottenuto il settimo posto.

Domenica invece, al Centro Sportivo Pavesi, ci sono volute otto ore di combattimento per poter decretare le medaglie del taekwondo. Per quanto riguarda i nostri atleti bresciani, Andrea Fadini si è aggiudicato il titolo di campione italiano universitario 2014 nella categoria +80 rosse/nere, superando al quarto round Marco Forcina del Cus Cassino, atleta plurimedagliato ai nazionali italiani ufficiali.Alfredo Abbruzzese invece, categoria -58kg rosse/nere, esce ai quarti di finale contro Francesco Strano di Cus Napoli. Per Abruzzese, cintura rossa, era la prima gara contro le cinture nere e la poca esperienza gli è costata cara.

Lunedì è stata la prima giornata per la squadra di calcio a 5 femminile del Cus Brescia, sconfitta dal Cus Milano per 6-0, e per le squadre di www, che sono state poi eliminate dagli avversari troppo forti, nonostante le buone prestazioni.

 Medaglia, invece, per la squadra di calcio a 11 che, pur non essendo riuscita a ripetere i risultati dell’anno scorso con l’oro a Cassino, è comunque salita sul podio, conquistando il bronzo. L’aspetto positivo è stato che il Cus Brescia, nell’arco delle tre partite, non ha mai perso sul campo con due pareggi e una vittoria. La prima, contro il Cus Lecce, è terminata ai rigori: gli errori di Mastropasqua e Lazzaroni sono stati decisivi per segnare il vantaggio degli avversari. Durante la seconda partita, invece, il Cus Brescia ha battuto il Cus Urbino 2-1 con i gol di Santonastaso e Barcellandi, dominando per tutta la partita e recuperando il gol preso nei minuti iniziali. Anche la finale per il 3° e 4° posto si è conclusa ai rigori, dopo l’iniziale vantaggio della nostra squadra.

Medaglia di bronzo anche per la vela.

Per quanto riguarda il karate, la gara è iniziata sabato 24 maggio con Luca Vezzoli categoria 75 kg e Damiano Forlani categoria 84 kg. Hanno perso entrambi al primo turno, ma Forlani ha eseguito i ripescaggi e ha chiuso al 5°posto. Domenica ottima prestazione delle donne, che, come anticipato all’inizio, hanno ottenuto l’oro tanto sperato, cui va aggiunto il bronzo di Danny Romaioli.

Niente medaglia, ma comunque un’entusiasmante esperienza per le giocatrici di basket femminile, che hanno combattuto da brave leonesse, arrivando terze su tre squadre del girone. Dopo le prime due partite contro i Cus di Milano e Bologna, la finale per il 5°e 6° posto è stata giocata sabato 24 maggio contro il Cus Cagliari ed è finita 77-52 per gli avversari.

Laura Rinaldi